Santa Lucia del Mela – Mostra personale di pittura di Antonio Giunta fino al 10 di agosto.

Santa Lucia del Mela - Mostra personale di pittura di Antonio Giunta fino al 10 di agosto.Antonio GiuntaAntonio Giunta, un giovane luciese che da sempre avverte dentro di sé la passione nell’esprimere emozioni su tela, a mescolare armonie di colori passando dalla realtà degli scorci luciesi all’immaginazione per rappresentare eventi storici, richiamando sempre reali “passaggi” siciliani che riesce a cogliere passando per l’appunto da uno scorcio naturalistico ad un dettaglio.

I suoi quadri sono sostanzialmente fatti di materiali inariditi quali tele, colori e pennelli ma Antonio riesce a dar loro un’anima attraverso l’accurata precisione che usa nelle raffigurazioni dei particolari del soggetto, la vivacità dei colori che riflettono la realtà rappresentata ed evidenziano l’animo sensibile dell’artista. Esegue i suoi lavori usando varie tecniche e passando dalla china all’olio su tela, dall’acquerello alle tegole, dal compensato al legno. Nonostante i suoi soggetti preferiti siano i paesaggi, spesso fra le sue opere troviamo composizioni floreali, frutta, animali, ed anche scenari storici, come nel caso di un quadro dedicato alla rivoluzione francese.
I suoi primi passi nel mondo dell’arte partono nella prima infanzia e, pur essendo autodidatta, il suo talento e la sua sensibilità l’hanno portato a viaggiare attraverso l’arte stessa riscoprendo luoghi della sua terra, particolari scorci luciesi che poi con il suo entusiasmo e la sua passione ha trasferito amorevolmente sulla tela.La mia casa è benedetta da Dio
Negli anni ha continuato a dipingere di getto, e da circa cinque anni espone le sue opere in mostre nel comprensorio luciese, riscuotendo consensi e suscitando forti emozioni in chi le ammira.
Nel 2011 i suoi lavori hanno oltrepassato le frontiere sicule, e infatti Antonio Giunta ha esposto le sue telealla Fiera internazionale del turismo di Rimini, e, l’anno successivo, ad una mostra dell’Accademia Italiana Militare della Marina di Livorno.
Al momento sta preparando alcuni lavori per la sua nuova mostra, ma al momento non ci è concesso sapere quando si terrà.
Ecco, a seguire, alcuni commenti tra quelli che hanno lasciato i visitatori delle sue mostre:

“Il gioco delle luci e delle ombre, la profondità degli oggetti e la scelta dei colori ci fanno toccare con mano i soggetti rappresentati, testimoni dell’amore dell’autore per la propria terra di apparenza, che fanno sorgere ricordi assopiti col passare degli anni.”

“Resto incantata dalla luce che i tuoi quadri emanano. I colori freschi sono mescolati armonicamente tra di loro, in simbiosi con il tuo animo sensibile. Il tratto è sicuro e dimostra grande capacità di osservazione. Bellissima la proiezione delle tue emozioni nei dipinti floreali. Grazie per avermi regalato momenti magici pieni di sentimenti preziosi.”

“Mostra bellissima, non conosco molto questa terra, ma i tuoi quadri me la mostrano in tutto il suo splendore.”
“La creatività è vivere due volte, e l’artista vive in sé e nelle sue opere.”

La sua carriera artistica è stata interrotta da lunghi periodi di vuoto, dovuti a eventi negativi che con enorme sofferenza l’hanno allontanato dalla sua grande passione. Ma. nonostante le difficoltà fisiche causetegli dalla distrofia muscolare, ha sempre continuato a coltivare l’arte, che gli procura grandi soddisfazioni.
Una delle opere che ricorda con più affetto è il quadro del servo di Dio Mons. Antonio Franco (Prelato luciese particolarmente venerato dai luciesi), da lui donato alla Parrocchia SS. Annunziata, attualmente custodito nella chiesetta rupestre di S.Maria Bambina.
Nella sua collezione spiccano due capezzali raffiguranti due diverse fasi della crocifissione: “Cristo agonizzante” e “Cristo spirato”, ovviamente raffigurati secondo il suo punto di vista, che esalta la sofferenza di Gesù. La scelta di raffigurare queste due immagini nasce dalla necessità di rappresentare il passaggio dalla vita alla morte, e diversamente dalle altre raffigurazioni sacre in queste viene esaltato il dolore umano di Cristo nel momento del trapasso passando dal volto sofferente al volto sereno della morte.

A cura di Antonella Alibrando

Informazioni su Redazione

Reporter X Hobby,la musica ...la Vita.

Pubblicato il 5 agosto 2013, in Arte, Estate 2013, mostre, Santa Lucia del Mela con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Italiani a Parigi - Il blog dell'Italia a Parigi

Blog franco-siculo-italiano dedicato agli italiani a Parigi...e non solo

The Way We Go

Accounts Along the Camino De Santiago

My Life-My Inochi

Essence in my life

Blog do Rafael Oliveira

Espaço para falar principalmente sobre futebol internacional

Emilio Merayo

Karate news - noticias - nyheter

MOVIE MUSIC INTERNATIONAL.(formely movie music italiano)

FILM AND TELEVISION MUSIC FROM ALL OVER THE WORLD.

NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE

nemmeno costruendo una canoa.

Diario di Siria

Blog di Asmae Dachan "Scrivere per riscoprire il valore della vita umana"